Maria Grazia Cucinotta vittima di bullismo: “Mia mamma mi ha protetto”

cucinottaMaria Grazia Cucinotta:
<< Sì, mi è successo, ma il bullismo di oggi non è come quello dei miei tempi. Certo, anche allora c’era quello che voleva far vedere di essere più forte di te e trovava la sua vittima nella persona più timida e più riservata. Oggi il bullismo, però, ha assunto forme di violenza molto più radicali, c’è il desiderio di mortificare profondamente attraverso il web con video che diventano virali, è inaccettabile. Che poi il bullo, che è vittima a sua volta di violenza, magari fra le mura di casa, cresce e in altre forme te lo ritrovi al lavoro. E allora te lo ritrovi per sempre.>>

La Cucinotta ha raccontato la sua esperienza dicendo: “Io allora ne ho parlato, ho avuto il coraggio di parlare e mia madre ha fatto il mestiere del genitore: mi ha protetto.

Si chiama “Il compleanno di Alice” ed è un cortometraggio contro i bulli che ha una regista d’eccezione: Maria Grazia Cucinotta.

I commenti sono chiusi.